A seguito delle intese raggiunte con il sistema delle Biblioteche di Roma, che può contare nella capitale su 40 biblioteche dislocate in tutti i quartieri della città, una copia di ogni libro iscritto al Premio verrà donata a fine manifestazione dall’Associazione Italiana del Libro all’Istituzione Sistema delle Biblioteche Centri Culturali che gestisce l’intero circuito delle biblioteche e dei centri culturali della capitale.

L’Istituzione delle Biblioteche di Roma, nata nel 1996, ha unificato in un sistema le biblioteche che fino ad allora facevano capo alle relative circoscrizioni, ora Municipi. Questa forma di gestione, rendendo possibile un maggiore coordinamento e agilità nella gestione, ha consentito di avviare un processo di rinnovamento e di riqualificazione di tutto il servizio e delle sue sedi.

Le biblioteche offrono un accesso facile e immediato al libro e a tutti gli strumenti della conoscenza che le nuove tecnologie sono in grado di mettere a disposizione. In biblioteca chiunque può entrare liberamente per leggere e sfogliare i libri che vuole, oppure chiederli in prestito per leggerli a casa. Se il libro non è disponibile in una biblioteca viene richiesto immediatamente alla biblioteca presso cui è collocato.

La finalità delle Biblioteche di Roma è garantire il diritto alla cultura e all’informazione, promuovendo lo sviluppo della comunicazione in tutte le sue forme.

L’accordo tra l’Associazione Italiana del Libro, che promuove il Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica, consentirà un forte incremento nelle biblioteche romane della dotazione libraria a carattere scientifico.